L’angolo dei protagonisti: il difensore Matteo Ciccanti!

matteo-ciccanti

Il difensore Matteo Ciccanti, classe 1992.

CLASSE 1992

RUOLO DIFENSORE

PIEDE DESTRO

STAGIONI PRECEDENTI Ha militato principalmente tra I e II Categoria, è cresciuto nel settore giovanile dell’Ascoli Calcio.

  1. Sei passato dalla I Categoria alla Promozione: si sente la differenza? Dove riesci ad esprimerti meglio?

La differenza si sente sul piano dell’intensità e sulla diversità dei campi. Prima i rettangoli di gioco erano di terra, invece ora, giocando sull’erba o sul sintetico, si sente anche il divario: si riesce a giocare meglio la palla e il gioco che si imposta è diverso. Per intenderci, un conto è fare un cross in un campo ostile, un altro se riesci a farlo su un terreno favorevole. Anche a livello di organizzazione sportiva, si sente che hai più responsabilità e incontrare giocatori con più esperienza, fa sì che il parametro di gioco è più alto. Io riesco ad esprimermi meglio in questa categoria, perché sono stimolato a dare il meglio di me.

  1. Hai fatto molte presenze in questo inizio campionato e stai giocando titolare. Sei orgoglioso di te stesso?

Io penso che ho dei compagni di reparto molto forti e sono orgoglioso di quello che ho fatto finora, però dico sempre che non bisogna accontentarsi mai, quindi lo sarò ancora di più quando alla fine del campionato leggerò la classifica dall’alto verso il basso.

  1. Sei un difensore centrale, quali caratteristiche deve avere un giocatore in questo ruolo e quali sono le tue qualità?

Per essere un difensore centrale bisogna essere forti fisicamente, di testa, avere un bel lancio ed essere precisi nell’attaccare l’uomo. Io mi reputo forte di testa, ho un buon lancio e riesco a marcare bene l’uomo, però vorrei avere un po’ più di rapidità…Ovviamente si può sempre migliorare e non mi stancherò mai di farlo!!!

  1. Il girone di andata si sta concludendo. Pensi che la squadra possa dimostrare ancora molto? 

Dobbiamo dimostrare ancora tanto, nonostante la conferma avuta sabato con il Calcio Giulianova. Dopo la sosta dobbiamo ricompattarci ed essere più gruppo di quello che già siamo. Ormai ci conosciamo bene e nel girone di ritorno, se riusciamo tutti e ventiquattro a essere più uniti, compatti e a mettercela tutta, arriveremo di sicuro a toglierci una grande soddisfazione.

 

ADDETTE STAMPA

DI BATTISTA SIMONA

SERENA SPADA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...