L’Angolo dei Protagonisti: l’esterno Lorenzo Macrillante!

Macrillante (2)

Lorenzo Macrillante, classe 1995.

CLASSE 1995

RUOLO DIFENSORE

PIEDE DESTRO

STAGIONI PRECEDENTI Settore giovanile Sant’Omero Palmense e Promozione

 

  1. Sei cresciuto nel settore giovanile biancoazzurro e con questi colori hai esordito in prima squadra, cosa significa per te?

Aver esordito in prima squadra ha significato tanto per me, perché ho iniziato qui la scuola calcio da piccolo e a sedici anni giocare per la prima volta in Promozione con la tua squadra, mi ha motivato a continuare a fare bene e a dare sempre di più. Domenica sono riuscito anche a segnare, è stato entusiasmante, soprattutto per la gioia che aveva tutta la squadra.

 

  1. Qual è stato l’allenatore che ti ha fatto crescere di più? E cosa pensi del tuo mister attuale?

Sono stati tutti importanti per la mia crescita, ma ricordo con piacere il mister Lamolinara quando ero nei Giovanissimi, perché mi ha fatto giocare nel ruolo che maggiormente mi piace, cioè l’esterno alto di attacco. Nel ruolo attuale mi trovo bene, ormai sono due anni che gioco più in difesa.  Il mister Cipolletti è una persona molto in gamba, mi ha aiutato molto sin dall’anno scorso dove mi ha dato molto spazio. Quest’anno ho dei compagni molto forti e io rispondo presente ogni volta che lui vuole.

 

  1. Cosa hai imparato dai tuoi compagni di squadra più grandi in questi due anni? Pensi che questo ti abbia migliorato?

Sono molto soddisfatto di giocare con persone che riescono a darmi tanto. Ho imparato e sto imparando molto da loro sia a livello etico che tecnico, mi aiutano e mi supportano. Mi consigliano in campo, ma soprattutto nello spogliatoio, perché è lì che ci confrontiamo per poi scendere in campo. Credo che sono cresciuto in questo anno, maggiormente sul piano morale, perché so gestirmi meglio, ma anche sul terreno di gioco, ora so dove schierarmi e come muovermi. Nella vita di tutti giorni è bello anche avere attorno persone di cui hai fiducia e io mi fido di loro. Ritengo che è fondamentale apprendere dai più grandi, in particolare da coloro che hanno maggior esperienza.

 

  1. Siete riusciti ad arrivare in finale di Coppa Italia…che emozioni ti dà giocare questa competizione?

Sarà di certo molto emozionante dover giocare una finale di Coppa. Speriamo di fare bene, noi comunque daremo il massimo. Essere arrivati fin qui significa molto, di certo vogliamo portare a casa il trofeo. Io sono a disposizione del mister, se lui mi chiamerà in causa, darò il meglio!

 

 

ADDETTE STAMPA

Di Battista Simona

Spada Serena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...