Pennesi è il nuovo allenatore dell’ Asd Sant’Omero Palmense

Riccardo Pennesi

Pennesi è sempre stato di casa, ha frequentato la scuola calcio partendo dai pulcini ed ha esordito in prima squadra nella stagione 1998/1999, quando la Palmense militava in Eccellenza. Ha vinto anche il campionato di Promozione 2001/2002 ed è rimasto fino alla stagione 2006/2007.

Nelle stagioni seguenti, fino al 2011, ha giocato in prima categoria e poi in seconda, con la squadra del suo paese di provenienza. Nel 2011/2012 è passato da giocatore ad allenatore proprio nella Toranese.

È nel 2013/2014 che riesce a trionfare nel campionato di seconda categoria, vincendo gli spareggi play off, e dopo aver allenato la sua squadra in prima categoria, raggiungendo la salvezza, viene chiamato l’anno successivo dal Sant’Omero per guidare la Juniores d’Élite, guadagnandosi a fine campionato un secondo posto.

 

  1. Riccardo, la società ha voluto puntare su di te, dopo il buon lavoro dell’anno scorso; cos’hai pensato quando te l’hanno proposto?

Lo scorso anno ho allenato la juniores e ho collaborato con la preparazione della prima squadra con mister Cipolletti, che ringrazio per l’opportunità data, e poi ho cooperato anche con il mister Fabio Brunozzi, mio ex compagno di squadra, dopo le dimissioni del primo. Con la Juniores abbiamo fatto un buon lavoro, visto anche che molti ragazzi sono andati nel girone della prima squadra. Ovviamente alla mia giovane età, avere l’opportunità di allenare una squadra di promozione, diciamo che non ci ho pensato due volte. Conosco la serietà della società e la competenza di tutto l’organico e ho accettato senza indugi.

  1. Ti è stato proposto anche di seguire la Juniores…è un carico di lavoro oppure è motivo di orgoglio?

Per me è sempre motivo di orgoglio, poiché sono a favore dei giovani calciatori, quindi è un piacere allenare entrambe le squadre. Anche perché così posso vedere la crescita dei ragazzi che possono arrivare a giocare in prima squadra.

  1. La squadra che stai costruendo rispecchia il tuo gioco?

Decisamente sì, stiamo cercando di costruire una squadra abbastanza tecnica, valida, con giocatori abili nell’uno contro uno, quindi nel possesso palla, che poi rispecchia un po’ il mio gioco. Finora sono contento di quello che si sta facendo, anche se manca ancora qualcosa da completare nell’organico.

  1. Ti sei fatto già un’idea su questo campionato, in base ai movimenti di mercato?

Sì, ho visto che ci sono tre squadre importanti, con organici molto considerevoli. Guardiamo Giulianova, Pontevomano, Mosciano, che stanno costruendo ottime squadre. Credo che sarà un bel campionato, dove noi saremo tranquilli, in quanto dobbiamo semplicemente cercare di fare bene. Non dobbiamo vincere il campionato noi, quindi la viviamo sicuramente in modo tranquillo.

 

Addette Stampa

Di Battista Simona

Spada Serena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...