“Il Punto del Mese”: il vice capitano Stefano Bizzarri!

Ai microfoni delle Addette Stampa, il vice capitano della Palmense, Stefano Bizzarri, uno dei punti di riferimento della squadra, ha analizzato questo primo mese di campionato.

photo-161

Stefano Bizzarri è alla terza stagione con la maglia del Sant’Omero.

“Sono molto contento di essere rimasto e soprattutto di avere un ruolo importante, è molto stimolante. Il primo punto che vorrei toccare è la mia squadra, che nelle prime due uscite è stata un po’ titubante, da contare i molti giovani e i nuovi elementi. Dovevamo trovare le posizioni giuste, il cosiddetto feeling di squadra e nelle gare successive, credo proprio che abbiamo fatto vedere un buon calcio.

Da over sono molto contento dei fuoriquota, perché ascoltano con piacere i consigli dei più grandi e tentano di metterli in pratica e questo secondo me è sia un punto a favore loro, che di tutta la squadra, che ne ha bisogno.

Siamo una buona rosa, anche se le statistiche parlano chiaro, ci mancano i goal. Quando abbiamo vinto è perché abbiamo subito poco e fatto il minimo indispensabile; la difesa deve continuare a lavorare bene come sta facendo, in attacco ci dobbiamo applicare tanto e che dire, il centrocampo è il filtro che accompagna la squadra in tutto e per tutto, ecco perché il lavoro deve essere completo per ogni reparto.

Altro punto da analizzare è che siamo stati finora una squadra che ha accusato molto il colpo ricevuto, se però partiamo bene, il livello cresce col passare dei minuti. Il mio consiglio alla squadra è quello di pensare solo a fare bene e seguire i consigli del mister, il resto viene da solo.

La gara dove abbiamo dato di più è a Castelnuovo secondo me, contro una signora squadra che è la Torrese. Abbiamo perso sì, ma abbiamo dato veramente tanto senza ricevere i tre punti sperati, o almeno uno meritatissimo. Peccato, ma l’importante era giocare bene e l’abbiamo fatto.

Anche se non mi piace molto parlare degli altri, devo dire che l’avversario che ho visto più quadrato finora è il Celano, anche se essendo la prima partita per entrambi, non posso sbilanciarmi. Di certo mi ha colpito perché è una squadra compatta, silenziosa, dove corrono tutti e fanno molto gruppo.

Abbiamo subito due sconfitte, contro Celano e Torrese, squadre costruite per la vittoria del campionato e forse la nomina ci ha messo in difficoltà. Ci siamo fatti intimorire, invece di usare questo come spinta. A prescindere credo che ce la siamo giocata alla grande, meritando più del risultato ottenuto, però tra le due ribadisco che mi ha colpito di più il Celano, per i motivi che ho detto prima.

Il nostro motto è “Fare Bene”, perciò a fine campionato tireremo le somme. Grazie.”

 

ADDETTE STAMPA

Simona Di Battista

Serena Spada

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...